Trovare il TEMA del matrimonio, una vera conquista: parola di Wedding Planner!

Trascorrendo del tempo a chiacchierare dei preparativi del mio matrimonio con Alessandra de Il Salotto degli Eventi non potevamo fare a meno di affrontare uno dei punti cardine per la ben riuscita dell’evento, o meglio, per la perfetta realizzazione di un matrimonio unico e personale, la scelta del TEMA.

WEDDING & WINE

Il colore verde e l’attenzione al tema del vino

La passione e la professionalità di chi è del mestiere come Alessandra attirano subito la mia attenzione su ciò che mi dice, riporto le sue parole: “[...] è bene dire che il tema del matrimonio è molto più complesso e delicato di quanto gli sposi possano immaginare, infatti un matrimonio unico che rappresenti gli sposi in ogni singolo dettaglio e che faccia percepire agli invitati che quel matrimonio è fatto su misura per quella coppia, raramente lo si ottiene con il fai da teSì, perchè il coinvolgimento emotivo e la mancanza di conoscenza dei prodotti e fornitori offerti dal mercato, non darà mai il risultato di una creazione fatta da una wedding planner.”

VIP & CHIC
fiore orchidee, colore fucsia e passione per ciò che brilla come gli swarowsky

Mi piace molto l’approccio determinato di Alessandra nell’esprimere quanto sia laborioso e non così “alla portata di tutti” l’approccio a svolgere un lavoro come questo soprattutto nelle fasi più critiche dell’organizzazione, come nella scelta del filo conduttore della giornata che tutti ricorderanno. Troppe sono le persone che si improvvisano organizzatori di matrimoni, sposi compresi, che poi corrono alla ricerca dell’ultimo minuto di un professionista per la delusione del risultato ottenuto. L’esperienza e il continuo aggiornamento di chi svolge questo lavoro possono offrire agli sposi quel qualcosa in più di cui hanno bisogno.

Come Alessandra ci diceva in questo postla wedding planner è colei che progetta il matrimonio in base ai gusti ed al budget del cliente, armonizzando ogni singola parte dell’evento.” Per fare questo bisogna avere una perfetta conoscenza degli sposi, dei loro gusti e delle loro aspettative.

Ma da dove si parte, vi chiederete, per arrivare alla scelta di un Tema. Ve lo sveliamo subito.
L’abito da sposa e la location: questi sono i due elementi fondamentali per iniziare a lavorare alla preparazione di un matrimonio, perchè permettono di definirne lo stile (classico, romantico, shabby chic, sontuoso, green ecc…).
Alessandra ci spiega che le location ed i ristoranti sono ambienti più o meno standardizzati, però non tutti gli stili stanno bene nelle varie combinazioni e non è assolutamente un’osservazione scontata. E’ impensabile che un matrimonio formale e sontuoso stia bene in un agriturismo, come è improponibile uno stile green in un ristorante storico in pieno centro città e non è così raro ritrovarsi partecipi di uno di questi “controsensi”.
Spesso questa constatazione passa come un dettaglio invece non è per niente da sottovalutare, l’armonia tra location e lo stile del matrimonio come pure l’abito è fondamentale per un evento di successo.

BUCOLIC CHIC & SOLIDALE

fiore gerbere, location campagna, matrimonio tramite Cesvi

Il lavoro della wedding planner sta nel focalizzare lo stile del matrimonio per poi iniziare a studiare più a fondo i suoi sposi, li sottopone alle scelte musicali e floreali per capire i loro gusti e colori preferiti, così facendo tra una chiacchiera e una tazza di tè cerca di carpire tanti altri particolari che riguardano la loro vita, hobby, passioni, in modo da trovare quel dettaglio che li caratterizza e li rende unici.

Alessandra continua spiegandoci che “[...] molti confondono il tema del matrimonio con la scelta abbastanza scontata di un colore, mi spiego meglio, mi capita molto spesso di fare appuntamenti di conoscenza nei quali la futura sposa mi dice “Assolutamente il verde per il tema del matrimonio” Come può un colore essere un tema? Non c’è nulla di personale in un colore, anzi spesso lo si sceglie come nel caso del lilla che ci perseguita da anni, solo perchè più volte visto in tv o sulle riviste, ma non si ha un legame con un colore!”
Chi può aiutarci a non cadere in una scelta sterile e senza significato è proprio una Wedding Planner che ad esempio potrebbe percepire che oltre al colore lilla ci piace molto il profumo del fiore del Lillà, così facendo avremmo già due elementi che potrebbero formare il tema: il fiore ed il colore. Però questo non basta ancora per il tema, e mettendo insieme le risposte dei futuri sposi alle mirate domande della Wedding Planner si può arrivare ad un tema unico e personale che rappresenta la vera essenza degli sposi che tutti gli invitati potranno assaporare. E, a mio avviso, a questo si può giungere grazie all’intuito, all’esperienza e alla sensibilità di un’esperto del settore.

ELEGANZA RAFFINATA

colore oro e tema di un “piccolo principe” in arrivo

E per concludere, continua a raccontarci Alessandra, il tema del matrimonio verrà confermato con la scelta delle partecipazioni, da lì in poi tutto seguirà con lo stesso stile, font, colore, tema… ma qui ci stiamo dilungando troppo e vi stiamo svelando troppi piccoli ma importanti segreti di cui vi parleremo in uno dei prossimi post!

Qual’è stato il tema del vostro matrimonio?
E voi, future sposine, l’avete già scelto?

A presto, C.

Tutte le immagini sono state fornite dalle realizzazione de Il Salotto degli Eventi.

One thought on “Trovare il TEMA del matrimonio, una vera conquista: parola di Wedding Planner!

  1. Un giorno cercando le scarpe per l’abito, mi sono innamorata di un paio di Dolce&Gabbana in pizzo ed in saldo al 50% ;) Da lì tutto ha ruotato intorno a loro, ogni singolo dettaglio del matrimonio è stato studiato in base a questo… del resto per un’appassionata di scarpe come me non poteva esserci nulla di più perfetto ;) …le foto le trovate su http://pinterest.com/AlessandraWP/theday-of-a-wedding-planner/ Kiss kiss a tutte le future spose

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>