BOOKS | The little pink book

Come vi ho anticipato nel POST di martedì scorso, ogni SECONDA DOMENICA del mese l’appuntamento è con la rubrica “Wedding Books, letti per voi”…Siamo nel periodo più intenso per i preparativi di nozze, pullulano fiere ed eventi in ogni dove, ma perchè correre tanto quando la parte più importante dell’organizzazione di un matrimonio la si può gestire comodamente da casa, sedute sul divano con una tazza di tè tra riviste, telefono, siti internet e LIBRI, tanti tantissimi LIBRI… Non so dire se leggere sia diventato un lusso, visto il poco tempo che si riesce a ritagliarsi per farlo oppure se i libri siano un qualcosa di demodè, oramai sostituiti dal web. Sta di fatto che io amo leggere e che molte informazioni, soprattutto all’inizio della mia carriera le ho trovate proprio nei libri. Questa rubrica è dedicata sia alle future spose che alle aspiranti wedding planner… credetemi ogni libro può regalarvi informazioni preziose per creare un matrimonio, anche  se a volte può trarvi in inganno… come in tutte le cose dipende da chi scrive. Ci sono argomenti, ad esempio la checklist o timing dei preparativi, che sono ricorrenti e talvolta discordanti… cercherò per ogni libro di dirvi pregi e difetti, come del resto faccio sempre con tutto il resto ;)

resume writing services atlanta

 Ora però basta con le chiacchiere ed iniziamo questa nuova rubrica con qualcosa di molto semplice, pocket e di facile lettura.

“MATRIMONIO – piccola guida al fatidico sì “

Collana THE LITTLE PINK BOOK (che personalmente adoro)

Astraea Editrice

the little pink book

“Sposarsi è come tuffarsi nell’acqua ghiacciata

in pieno inverno: si fa una volta sola,

e si ricorda per il resto della vita.”

CIT. MAKSIM GORKIJ

the little pink book

Il libro inizia con la frase riportata sopra e subito dopo con la checklist, ben dettagliata, e a mio avviso ben distribuita, infatti, a differenza di altre, le cose da fare nell’ultimo mese non sono tutte concentrate nella settimana prima delle nozze… Il libro prosegue con una suddivisione in tre aree di semplice individuazione e lettura, all’interno di queste si susseguono tanti, brevi capitoli che toccano in maniera veloce ma efficace tutti i punti importanti dei preparativi di matrimonio. Se vi state domandando a chi o cosa sono dedicate le tre aree principali ecco un rapido riassunto:

1. I preparativi

La parte che ogni sposa leggerà tutta d’un fiato, utile anche alle wedding planner in erba che potranno trovare un mini glossario sui modelli e tessuti degli abiti da sposa.

…la mia frase preferita di questa sezione è a pagina 22: “la cosa più importante è che, scegliendo i luoghi e i temi dei festeggiamenti, gli sposi impostino il resto dei preparativi in modo coerente e fantasioso e sempre… “ 

2. Il grande giorno

Il titolo porterebbe a pensare che si parli delle dinamiche della giornata in realtà si tratta ancora della fase scelte e preparativi.

…la parte che ho più apprezzato, visto che raramente si leggono consigli in merito, pagg 96-97, brani musicali consigliati per la cerimonia

the little pink book

3. Utile e futile

Perfetto per chi ancora non ha scelto in che forma sposarsi (estero, chiesa, comune ecc…), non particolarmente interessante per una sposa già a buon punto con i preparativi, assolutamente inutile per un wedding planner alle prima armi, che dovrebbe già aver ben chiaro i concetti di cui tratta e che anzi dovrebbe saperne anche molto di più…

…una chicca, a pag. 153.154 si parla di curiosità e superstizioni nel dettaglio vengono analizzati GIORNI e MESI PROPIZI (e non) per il matrimonio. Io mi sono lasciata influenzare e se leggerete il libro scoprirete perchè ho scelto per il mio matrimonio un lunedì di Dicembre.

the little pink book

Una nota in più, a pagina 65 si parla del lancio del bouquet, non obbligatorio se si desidera conservare il bouquet facendolo essiccare a testa in giù. Segue a pagina 67 “…la sola regola fondamentale è che il BOUQUET ben s’intoni al vostro abito da sposa.” Qui subentro io consigliando di farvi preparare dalla fiorista un bouquet da lancio e prendere in considerazione un bouquet “eterno” (adoro chiamarlo così), disegnato in base a voi, alle vostre caratteristiche fisiche, ai vostri gusti e con materiali che, non solo si intonano al vostro abito da sposa, ma che sono anche parte di questo… un bouquet per sempre uguale e perfetto come il primo giorno, come quelli disegnati e creati a mano da Ludovica, designer di V AS LOVE. Nelle foto che ho realizzato con instagram  e che trovate qui pubblicate ne potete ammirare uno… che è quello che utilizzo quando accompagno le mie spose alla prova abito.

Ora però non vi racconto altro, se no scoprite tutto ciò che c’è scritto nel libro…

Vi aspetto il 12 gennaio con una nuova recensione.

Buona lettura, Ale  ♥

Comments are closed.