Al Salotto questo venerdì si parla di… come scegliere la wedding planner – PARTE 1 -

La scorsa settimana vi avevo lasciato una piccola anticipazione del motivo per cui iniziavo questa serie. Oggi parto subito nell’identificare il mio ruolo. Inutile dirvi che la wedding planner è quella figura professionale che si occupa dell’organizzazione del matrimonio. Più corretto informarvi sulle modalità di contatto ed assunzione di tale figura.

Quanti di voi hanno pensato chissa quanto costa? Oppure si sono detti no, perchè il matrimonio è mio e non voglio interferenze di gusto! Oppure ancora la mamma e la zia che vi incoraggiano a fare tutto insieme perchè si usa così… tanti sono i motivi per cui, in Italia, non si sceglie di affidarsi ad una professionista delle nozze. La diffidenza la fa’ da padrona, ma è anche vero che c’è una cattiva pubblicità di questa figura. Basti guardare quanto sfarzo, in tempo di crisi, passa nei programmi televisivi! Ecco il mio mondo non è proprio alla Miccio & C. Mi rendo conto benissimo che molte delle coppie che si rivolgono a me, si sono appena laureate o lavorano da poco tempo, non hanno entrate stabili, risparmi e non vogliono gravare eccessivamente sui genitori, che magari già li aiutano nell’acquisto della casa. Sposarsi è un desiderio così grande, che fa passare sotto tono anche le difficoltà economiche ma, di certo non le esclude, pertanto è giusto che spendiate bene i vostri soldi ed è doveroso che il risultato sia di grande soddisfazione.

Lavoro da 5 anni tra il lago di Garda e Maggiore, tra le province di Brescia, Bergamo e Verona e vi garantisco che non ho mai realizzato un matrimonio che non rispecchiasse i gusti degli sposi, non ho mai proposto un servizio che non fosse alla portata del cliente, non ho mai confezionato, per non dire improvvisato, un bouquet fuori dalla porta della camera della sposa. Questo è un lavoro dove, se non capisci chi hai di fronte, non potrai mai farlo bene. Se non ci metti passione, non darai quel tocco in più. Per me studiare, capire ed analizzare i futuri sposi significa, esaltare quella coppia in un giorno molto importante e simbolico. Il tanto ovattato mondo del wedding gira attorno a professionisti che il grande giorno lavorano anche 14/16 ore filate, e che come me passano dalle ballerine per il backstage e gli allestimenti alla scarpa con il tacco e l’abito elegante per i momenti in cui ci si mescola agli sposi ed invitati. Tutto viene seguito con molta cura e dedizione, perchè il risultato sarà una gioia per gli sposi ma anche un successo per noi.

Oggi, però non parliamo del grande giorno, avremo moltissime occasioni nei post seguenti per analizzarlo, perchè quello è solo il risultato, la “messa in onda”, di un lavoro durato mesi e mesi. Oggi ci dedichiamo al primo contatto con la wedding planner. Come spiegavo ieri, in un post, forse un po’ cattivello, la wedding planner è una figura che va scelta con molta attenzione. Vediamo come muoversi per trovare quella perfetta per le vostre nozze.

matrimonio.com1. Innanzitutto, se proprio non sapete chi contattare, vi consiglio di avviare una ricerca tramite internet, scrivendo sui principali portali per il matrimonio, es. matrimonio.com, nella sezione wedding planner la vostra zona di residenza o quella dove avete scelto di sposarvi.

2. Visitate anche  il sito delle wedding planner che maggiormente vi piacciono e, lì, fate la prima verifica: sul sito deve essere riportata la partita iva! E’ molto importante! Una professionista lavora sempre alla luce del sole, ma molte camuffano i blog personali in siti, con belle foto rubate nel web ed è facile cadere nella rete dell’improvvisato di turno.

3. Una volta verificata la regolarità della wedding planner, date una letta ai servizi che offre, se realizza solo matrimoni all inclusive, a pacchetti o con totale libertà di scelta, oppure se offre anche servizi singoli come ricerca location, consulenza e progettazione, studio del budget plan o wedding day coordinator. Buttate un occhio anche alla sezione portfolio o blog, da lì potrete vedere che matrimoni ha già organizzato e se sono tutti uguali oppure se ci sono immagini che vi colpiscono.

4. Dopo questa impegnativa ricerca, individuate 3 possibili agenzie di organizzazione matrimoni ed iniziate a contattarle. Se vi sentite in imbarazzo al telefono, mezzo di conoscenza consigliato, perchè diretto, veloce e molto esaustivo, inviate una mail di presentazione, ma non come la maggior parte di quelle che ricevo… ora vi scrivo in ordine le domande e le informazioni che dovrete inserire per ricevere una risposta valida e soddisfacente.

Buongiorno siamo xx & xy,

ci sposiamo / stiamo pensando di sposarci a (zona) ________________________

il (mese) ________  (anno) ___________

all’incirca inviteremo  n. x ___ (persone)

Desideriamo un ricevimento (all’aperto/chiesa/comune….. ristorante) ___________________

Abbiamo già fatto le seguenti scelte:

1. _____________________

2. _____________________

3. ecc……

saremmo interessati a ricevere un preventivo in merito ai vostri costi di organizzazione del matrimonio. Potreste inviarci una vostra presentazione oppure contattarci al n. (tel) ___________________?

NB 1: nella mail specificate, se volete sapere quanto vi costa la wedding planner o quanto vi costerà il matrimonio

NB 2: più informazioni aggiungerete più sarà facile per la wedding planner darvi una risposta iniziale, giusto per instaurare un rapporto di conoscenza che volgerà ad un appuntamento, gratuito, per definire esattamente che matrimonio vorreste realizzare e che budget avete a disposizione.

abito da sposa

Perchè vi scrivo tutto ciò? Perchè è davvero inutile aspettarsi che una wedding planner, vi invii un preventivo per il matrimonio senza conoscervi e senza capire bene cosa fa per voi. Sappiate che anche i costi della wedding planner variano in base alle vostre necessità. Diffidate di chi vi fa online, senza alcuna informazione, un preventivo, perchè vi sta proponendo un pacchetto standard.

Per noi del settore forse è fin troppo ovvio che non si possa, al primo incontro, quantificare con certezza il costo del vostro matrimonio. L’unica cosa che possiamo anticiparvi è che i costi possono essere da / a, ma tra quello e quell’altro spesso ci giocano a palla centinaia di euro.

Infatti se sceglierete un ricevimento al grand hotel o in villa di sicuro non avrà il prezzo del menù all’agriturismo. Stesso discorso per i fiori rose e peonie non costano come spighe e girasoli, un abito da sposa di fine serie non avrà mai il prezzo di uno della nuova collezione… e la wedding planner costerà di più se deve fare avanti e indietro da un luogo che dista il doppio dalla sua “sede” non solo il grande giorno ma anche per sopralluoghi e fornitori. Oppure caso contrario potrebbe avere dei prezzi molto vantaggiosi in base al periodo in cui vi sposate…. sono davvero troppe le voci che vanno a formare un preventivo per poterlo ricevere semplicemente scrivendo “salve ci sposiamo il prossimo anno, ci manda un preventivo?”

Ed ora non mi resta che augurarvi buona ricerca….

Kiss kiss, Alessandra

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>